OBESITA'

 

 

SUL LAGO MAGGIORE IL CENTRO PER CURARE L'OBESITÀ
L'ISTITUTO AUXOLOGICO ITALIANO DI PIANCAVALLO (VERBANIA) DA OLTRE 50 ANNI SI OCCUPA DI MALATTIE METABOLICHE
DAL MESE DI APRILE  2015  PRESSO IL  CENTRO  RADIOLOGICO  CALDARELLA  -  POZZALLO  (RAGUSA)
SARA’  PRESENTE L’EQUIPE DELL’ISTITUTO SCIENTIFICO OSPEDALE S.GIUSEPPE DI PIANCAVALLO
      
Oltre 50 anni di ricerca e cura, dieci sedi tra Lombardia e Piemonte, 22 laboratori, 200 pubblicazioni scientifiche ogni anno e 840 posti letto per un milione di pazienti: sono questi i numeri dell'Ircss (istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) Istituto Auxologico Italiano. 
Il suo nucleo originario è l'ospedale San Giuseppe di Piancavallo, in provincia di Verbania, affacciato sul Lago Maggiore, dove lavora l'équipe che elaborerà i consigli personalizzati di dimagrimento. Il centro si occupa anche di malattie metaboliche, in particolare di obesità, e, attraverso il direttore scientifico dell'Auxologico Alberto Zanchetti, coordina il gruppo di studio del ministero della Salute per la riabilitazione metabolica. 

Vengono ricoverati e seguiti pazienti con obesità grave, in cui il Bmi (l'indice di massa corporea) è superiore a 40.  
Per queste persone dimagrire non è l'unico problema: spesso all'obesità si associano altre condizioni patologiche come il diabetemalattie cardiovascolari, respiratorie e osteoarticolari, nonché complicanze  psicologiche. L'obeso  risulta essere   un paziente complesso. 
Dall'ambulatorio al ricovero in riabilitazione intensiva, nei casi in cui fosse necessaria, il percorso integrato proposto a Piancavallo dura in media 25 giorni e prevede dietoterapia, attività motoria, fisiochinesiterapia, consulenza psicologica ed educazione nutrizionale, che continua anche oltre la degenza in ospedale, con programmi personalizzati. 

Il reparto di auxologia, che ha dato il nome all'Istituto (auxano in greco vuol dire crescere), cura bambini e ragazzi con patologie metaboliche e genetiche. 

Tutte le informazioni sul sito internet (www.auxologico.it) e i contatti via mail (info@auxologico.it) .
Per informazioni contattare il CENTRO RADIOLOGICO CALDARELLA Tel: 0932.953190 - 0932 798037

 

 

ISTITUTO SCIENTIFICO OSPEDALE SAN GIUSEPPE DI PIANCAVALLO
Centro di riferimento nazionale
Accanto alla divisone di medicina generale dove il paziente viene ricoverato per le valutazioni metaboliche e per la terapia nella fase acuta delle complicanze, ci sono le unità operative specialistiche di riabilitazione cardiologica, pneumologica, nutrizionale, metabolica.


U.O. DI AUXOLOGIA       Direttore:   Dott. Alessandro Sartorio
Attività clinica e di assistenza:
L’attività assistenziale, di tipo diagnostico (breve) e/o riabilitativo (25 giorni), è prevalentemente rivolta al trattamento integrato multidisciplinare (dietologico, psicologico, rieducativo motorio, alimentare e sociale) di bambini ed adolescenti affetti da obesità grave (anche genetica), diabete mellito, disturbi del comportamento alimentare, anoressia nervosa, bassa statura e disordini dello sviluppo puberale.
Per tali patologie la Divisione rappresenta da oltre 30 anni un punto di riferimento per tutto il territorio nazionale, vista l’eterogenea provenienza regionale dei bambini-adolescenti ricoverati e i proficui rapporti collaborativi instaurati con le principali cliniche pediatriche universitarie italiane, con cui si è realizzato un network assistenziale prima e dopo la fase di degenza presso la nostra struttura.
Aspetti di eccellenza assistenziale sono rappresentati dalle attività didattico-formative (rivolte al paziente durante e dopo la degenza, anche con l’ausilio di giochi di conoscenza alimentare) e dal servizio “Scuola in ospedale” (collegato in teledidattica con scuole italiane ed estere), che permette la regolare frequenza scolastica durante il periodo di degenza (www.scuolapiancavallo.it). Oltre 650 ricoveri/anno.
L’U.O. di Auxologia opera in stretta sinergia con il Centro per i Disordini della Crescita, Istituto Auxologico Italiano dell'Istituto Scientifico Ospedale San Michele a Milano 

U.O. MEDICINA RIABILITATIVA  -  Direttore : dott.  Paolo Capodaglio
Attività clinica e di assistenza:
Attività internistica clinico-assistenziale nell'ambito di un progetto riabilitativo individuale

Patologie trattate:               


U.O. DI MEDICINA GENERALE A INDIRIZZO ENDOCRINO METABOLICO
L’Unità Operativa di Medicina Generale ad indirizzo Endocrino-Metabolico dell’IRCCS Ospedale San Giuseppe di Piancavallo  può contare su 50 letti per il ricovero di pazienti in regime di degenza ordinaria e su un servizio di Day Hospital per l’assistenza di pazienti in regime di ricovero giornaliero.

In regime di degenza ordinaria vengono ricoverati pazienti affetti da obesità grave o da obesità di grado medio associata a comorbilità quali diabete mellito scompensato, cardiopatia ischemica, dilatativa o ipertrofica con frazione d’eiezione ridotta, recente scompenso di circolo, recente infarto miocardico o recente intervento di rivascolarizzazione miocardica, valvulopatia con indicazione chirurgica per cui sia necessario preventivo calo ponderale, broncopneumopatia cronica ostruttiva, apnee ostruttive nel sonno, insufficienza respiratoria o renale cronica, patologia osteoarticolare limitante l’autonomia quotidiana, esiti di recente intervento chirurgico ortopedico, esiti di intervento chirurgico in regione ipotalamo-ipofisaria; possono inoltre essere ricoverati pazienti con patologie internistiche o disabilità gravi indipendentemente dall’indice di massa corporea.

Durante la degenza vengono messe in atto le misure diagnostiche e terapeutiche necessarie per l’inquadramento e la correzione delle citate morbilità; viene inoltre dato il via al programma di calo ponderale, che proseguirà nelle unità di riabilitazione e recupero funzionale. 

U.O. RECUPERO E RIABILITAZIONE FUNZIONALE AD INDIRIZZO PNEUMOLOGICO
Direttore:  Dott. Alberto Antonio Salvadori

Attività clinica e di assistenza delle varie patologie polmonari:
Riabilitazione delle patologie respiratorie croniche polmonari
Tecnologie e metodiche utilizzate: Ergospirometria, Monitoraggi  saturimetria  ossiemoglobinica  notturni, Polisonnografie, Ventiloterapia non invasiva,  Fisiokinesiterapie respiratorie.

Elenco Staff medici: dr.Codecasa Franco, dr.Cornacchia Mauro,dr.Fanari Paolo, dr.Palmulli Patrizia, dr.Tovaglieri Ilaria.

 

U.O. RECUPERO E RIABILITAZIONE FUNZIONALE - Direttore: Dott. Alessandro Sartorio
Attività clinica e di assistenza:
Ricovero per riabilitazione metabolica integrata di pazienti affetti da obesità di grado elevato (con indice di massa corporea > 40 o > 35 con complicanze gravi).

Il programma riabilitativo “integrato” attuato nella U.O., della durata media di 25 giorni, ha carattere multidisciplinare ed intensivo e comprende interventi nutrizionali, rieducativi alimentari e motori, fisio-kinesiterapia (ove necessario), di supporto psicologico volti al controllo dei fattori di rischio metabolici e cardiovascolari, alla riabilitazione motoria, alla correzione dei comportamenti alimentari e dello stile di vita, al fine di garantire risultati permanenti a lungo termine. 

Sulla base di uno screening iniziale (clinico, metabolico e strumentale) e tenendo conto che l’obesità è un problema eterogeneo, legato ad una serie complessa di determinanti genetici, biologici, comportamentali, psicologici ed ambientali, sono stati messi a punto alcuni percorsi riabilitativi integrati (PRI), che prevedono l’integrazione di strategie e strumenti, realizzando un atteggiamento terapeutico multidisciplinare. 

Aspetti di eccellenza sono i corsi educativi su obesità e diabete mellito, tenute dai medici specialisti di reparto, integrati da discussioni interattive con i pazienti, da proiezioni di video e diapositive e da esercitazioni pratiche sul controllo della malattia e delle sue principali complicanze (nursing infermieristico).

L’U.O. ricovera oltre 800 pazienti/anno, monitorati nel tempo con studi di follow-up (efficacia riabilitativa mantenuta a due anni in circa il 70% dei ricoverati), con un grado di soddisfazione utente da Customer satisfaction pari al 94% (valore medio degli ultimi 3 anni).

Patologie trattate:
Obesità, obesità genetiche (sindrome di Prader-Willi), magrezze, ipo-ipertiroidismi, disturbi del comportamento alimentare, deficit di GH (in età adulta), malattie ipotalamo-ipofisarie, policistosi ovariche, irsutismi 

Elenco Staff medici: dr. Rezene Fessehatsion,  dr. Alessandro Minocci, dr.ssa Monica Resnik
dr. Giancarlo Silvestri,  dr.ssa Angela Tibaldi

Attività clinica e di assistenza:
La U.O. si compone di 50 letti di Riabilitazione ad indirizzo Osteoarticolare e di 15 letti di Medicina Riabilitativa. L’attività di Riabilitazione ad indirizzo Osteoarticolare è rivolta a pazienti affetti da problematiche osteoarticolari derivate da: esiti di interventi chirurgici per fratture ossee, per sostituzioni articolari, per instabilità del rachide o crolli vertebrali,  patologie di natura primaria a carattere cronico degenerativo articolare, gravi patologie metaboliche dell’osso, manifestazioni articolari secondarie a patologie di natura reumatico-infiammatoria. 

L’attività della Sezione di Medicina Riabilitativa è quella di sviluppare programmi riabilitativi in pazienti affetti da obesità con o senza patologie internistiche condizionanti diversi gradi di disabilità. Vengono pertanto ricoverati pazienti con: obesità di 2° grado (IMC >35 kg/m2) in presenza di rilevanti complicanze internistiche o in preparazione ad un intervento di chirurgia bariatrica, obesità di 3° grado (IMC >40 kg/m2) anche senza complicanze internistiche, con possibilità di peggioramento del quadro clinico per il grado di obesità presente, particolari situazioni internistiche, con elevato grado di instabilità del quadro funzionale o scompenso funzionale, in preparazione ad interventi chirurgici con un programma di recupero funzionale anche indipendentemente dal grado di obesità.

Patologie trattate:
esiti di interventi chirurgici per fratture ossee, per sostituzioni articolari, per instabilità del rachide o crolli vertebrali

U.O. DI RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA   -   Direttore:  Dott.Luca Gondoni

Attività clinica e di assistenza:
Le attività del nostro percorso riabilitativo  comprendono tutti gli interventi valutativi, diagnostici, terapeutici finalizzati al contenimento della disabilità secondo il modello bio-psico-sociale di disabilità.

Per la complessità e numerosità degli ambiti coinvolti è richiesta la presa in carico globale della persona mediante la definizione di un progetto riabilitativo individuale. Per la definizione dettagliata del programma riabilitativo viene effettuata una serie di esami strumentali e di laboratorio + eventuali consulenze che consentono di definire in modo dettagliato il programma di attività.
Questi esami comprendono tra l'altro: ECG; ECG dinamico Holter; Ecocardiogramma; Test ergometrico; Test ergometrico cardiopolmonare, radiografie, TAC, RM, prove di funzionalità respiratoria, impedenziometria, calorimetria, esami di laboratorio, consulenze di vari specialisti. Valutazione dietologica, fisioterapica, psicologica.


Elenco delle patologie trattate:

Recente intervento cardiochirurgico di qualunque tipo



U.O. DI RECUPERO E RIABILITAZIONE AD INDIRIZZO NUTRIZIONALE E GASTROENTEROLOGICO .

La sua attività è rivolta a pazienti affetti da patologie dove prevalgono una componente di malnutrizione o alterazioni della fisiopatologia digestiva ovvero disturbi del comportamento alimentare associati o meno ad obesità suscettibili di reversibilità dopo adeguato intervento riabilitativo nutrizionale. L'attività clinica si svolge su 29 letti di degenza riabilitativa in regime di ricovero ordinario o trasferimenti da acuzia e Day Hospital diagnostico e riabilitativo.
L’ attività della UO è rivolta a pazienti affetti da:
Disturbi del comportamento alimentare tipo binge-eating disorder (BED) e non altrimenti specificati (NAS) associati a sovrappeso ed obesità
Disturbi del comportamento alimentare tipo bulimia nervosa (BN)
Malnutrizioni protido-caloriche su base psicogena, inclusa anoressia nervosa (AN)
Pazienti obesi sottoposti ad interventi di chirurgia di restrizione gastrica o malassorbitiva
Pazienti affetti da obesità di 3° grado o superiore
Obesità (indipendentemente dalla gravità) associata ad insufficienza renale medio-severa
Malnutrizione secondaria a cirrosi epatica e patologie gastro-intestinali
Obesità (inferiore al 3° grado) associata ad alimentazione disfunzionale (pazienti inviati da Centri Specialistici che non abbiano risposto al trattamento ambulatoriale od in day-hospital)
Riabilitazione nutrizionale in pazienti oncologici
Pazienti obesi sottoposti ad interventi di chirurgia funzionale per lipodistrofia
Patologie nutrizionali miscellanee (patologie con componente nutrizionale rilevante nelle quali non sia stato possibile raggiungere un compenso con le sole terapie ambulatoriali o comunque richiedenti uno stretto monitoraggio specialistico es. allergie alimentari complesse o gravi; diabete mellito gravemente scompensato. Il ricovero è riservato a casi molto selezionati previa discussione in equipe).
 
In fase di riabilitazione il reparto può usufruire di:
         -  Servizio di Fisioterapia e attività motoria adattata
         -  Servizio di dietetica e nutrizione clinica
         -  Servizio di psicologia
          - Laboratorio di Ricerca in Biomeccanica e Riabilitazione dove vengono elaborate linee di ricerca applicate ai pazienti in trattamento riabilitativo con valutazione biomeccanica del cammino, della postura con studio di indicatori quantitativi delle prestazioni e dell’outcome riabilitativo, ergonomia, scale di misura della disabilità.
 
Il  percorso riabilitativo  ha una  durata media di 25 giorni, prevede dietoterapia, pasti supervisionati e assistiti, educazione alimentare individuale e di gruppo, colloqui psicologico-clinici individuali e gruppi psicoeducativi, colloqui psichiatrici e psicofarmacologici, fisio-kinesiterapia,, attività motoria adattata individuale e di gruppo.
Nel 2009 l’Unità Operativa ha redatto il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per la riabilitazione dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) tipo Binge Eating Disorder (BED) Non Altrimenti Specificato (NAS) e Bulimia Nervosa (BN).
Nel 2010 ha collaborato alla stesura del PDTA obesità di Istituto.
 
L' UO ha una collaborazione clinico-scientifica con altre strutture che sul territorio nazionale stanno sviluppando la riabilitazione metabolica nell'obeso nell'ambito di un gruppo si studio della Società italiana per l'obesità
 
Equipe multidisciplinare  
L'unità Operativa opera in una prospettiva multidisciplinare e dispone di personale medico proveniente da diverse specialità: Medici Nutrizionisti Specializzati in Scienza dell’Alimentazione, in Medicina Interna, in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva.
Dispone di Psichiatri, di Psicologi, di Dietisti, di un team di fisioterapisti e di Laureati in Scienze Motorie.